Excite

Router wifi: caratteristiche e funzioni

Un buon router wifi va riconosciuto dall'esperienza nel settore che ha l'azienda produttrice e dalla qualità del segnale radio, verificabile nei forum riguardo il tema. Per i "senza fili" è consigliabile dare un'occhiata agli ultimi modelli delle americane Netgear e Belkin. Per chi vuole risparmiare, i router D-Link rappresentano un'ottima scelta nel rapporto qualità/prezzo, anche se l'aspetto estetico del prodotto è discutibile.

Vari tipi di router wifi

Dei router wifi presenti sul mercato, la maggior parte appartiene a due generazioni di prodotti, modelli di tipo N (nuova generazione, più veloci e con un raggio d'azione più ampio, prezzi dai 50 ai 70 euro) e di tipo G (vecchia generazione, 54 Mbps, con raggio ristretto, sconsigliato per mura spesse e grandi abitazioni, prezzi intorno ai 40 euro).

Nuovi dispositivi, come un modello Simple Sharing, il Router Broadband Wireless-N 150 Mbps, possiede nuovi pulsanti come il Push 'N' Connect, il Wi-Fi on/off per disattivare (quando si vuole) le onde radio e rimanere in modalità Ethernet, un semplicissimo power on/off che la vecchia generazione non possedeva (in caso di riavvio forzato bisognava staccare direttamente la presa di corrente, con il rischio di compromettere l'apparecchio) e un Live Parental Control gratuito per navigare in totale sicurezza bloccando i siti internet eventualmente inappropriati per i bambini.

Questi nuovi apparecchi hanno anche la possibilità di far capire all'utente medio, in caso di problema di rete e cadute di connessione, la provenienza del guasto, ovvero dalla centrale o dall'impianto domestico. Le spie corrispondenti ai casi sono rispettivamente due, anziché una sola, come nella vecchia generazione.

Per creare una rete Wi-Fi con un raggio molto ampio, che copra anche gli esterni dell'abitazione o dell'ufficio, potrebbe non bastare un router N. In questo caso potrebbe venirci in aiuto un'antenna direzionale, capace di amplificare il segnale.

Protezioni e posizionamento del router wifi

Risulta fondamentale, in un appartamento condominiale, proteggere la propria rete con una password, possibilmente WPA. Le password WEP sono più vulnerabili, un utente esperto potrebbe facilmente introdursi con programmi di hackeraggio appositi. Anche la scelta del posizionamento del router dentro l'abitazione comporta dei cambiamenti riguardo la qualità del segnale; bisogna fare attenzione a posizionare il router wifi in un punto centrale ed elevato della casa, senza ostacoli, come le mura portanti.

adsl.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016