Excite

Il modem: caratteristiche e funzioni

Dopo una breve disamina sulla funzione del modem, passiamo ad una descrizione delle tipologie di modem presenti sul mercato. Per quanto riguarda i modem ADSL, vediamo le connessioni al sistema e una selezione delle più diffuse marche in commercio, con alcune le stime di prezzo.

Il modem. Funzioni, connessioni e principali marche

La funzione essenziale del modem è insita nel suo nome: MOdulatore-DEModulatore. In campo telefonico, quest’oggetto è usato per connettere un dispositivo (ad esempio un PC) a una linea telefonica. Infatti, PC e linea telefonica non riescono a parlarsi direttamente: il PC "parla" il digitale, mentre la linea telefonica "parla" l'analogico. Per mettere in connessione questi due mondi, ecco venirci in aiuto il modem.

Dalla linea telefonica, abbiamo il segnale analogico modulato da un segnale digitale che viene "estratto" dalla parte demodulatrice del modem. Viceversa, se dobbiamo trasferire un segnale dal nostro PC alla rete (ad esempio una mail) la parte modulatrice del nostro modem si occuperà di trasformare il segnale digitale in uno analogico adatto alla rete telefonica modulato dal suddetto segnale digitale.

I modem possono essere stand-alone, racchiusi in un proprio contenitore, oppure possono fare parte di un sistema più complesso, come ad esempio le schede dei modem per PC. Esistono modem analogici, per linee ISDN, per linee ADSL e infine quelli presenti nei telefonini, adatti al sistema di trasmissione dei cellulari. Qui di seguito parleremo solo di quelli attualmente più diffusi: i modem per ADSL stand-alone.

L'installazione di questo dispositivo è molto semplice, sia che si tratti di modem con connessione al PC via Ethernet che via USB. Nel primo caso avremo:

  • Un ingresso per l'alimentazione, fornita di solito da un alimentatore esterno.
  • Un ingresso/uscita RJ-11 che va alla linea analogica telefonica (il famoso "doppino").
  • Una linea Ethernet RJ-45 di ingresso/uscita del segnale digitale che va connessa al PC.

Nel caso di modem usb, la connessione è ancora più semplice, avremo infatti:

  • Un ingresso/uscita RJ-11 per il collegamento alla linea telefonica, come nel precedente caso.
  • Una porta USB che riceve l'alimentazione dal PC e scambia i dati con lo stesso.

Sul frontalino sono sempre presenti alcuni led che, hanno lo scopo di segnalare, tipicamente:

  • La presenza della tensione di alimentazione.
  • La connessione a una linea ADSL.
  • L'avvenuta sincronizzazione alla DSLAM (Digital Subscriber Line Access Multiplexer) del proprio provider.
  • La segnalazione della connessione internet attiva.

Alcune tra le più diffuse marche di modem ADSL sono Netgear, D-Link, Hamlet, Atlantis, Asus, Linksys-Cisco, US Robotics.

I prezzi di questi prodotti sono piuttosto contenuti: si va da poco più di 10 euro a 30 euro al massimo.

Non solo modem

Se si dispone di più PC che si vogliono connettere contemporaneamente in Rete, il modem non basta. Occorre un router o un sistema Wi-Fi da piazzare in cascata al modem per disporre di più uscite/ingressi per i pc. In alternativa, esistono sistemi che comprendono modem, router e Wi-Fi in uno stesso apparecchio.

adsl.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016