Excite

Ecco quando ci sarà l'addio al telefono fisso

  • Twitter @ConsumatoriCoop

Se in Francia si parla già, con tanto di date e road map semi-ufficiali, di switch off della telefonia fissa destinata a chiudere i battenti dal 2018 cedendo il passo a fibra ottica e collegamento adsl, nell’Eurozona c’è aria di cambiamento storico in tema di comunicazioni.

Cambio operatore: cosa serve per completare l'operazione in breve tempo

Per adesso, soltanto Oltralpe esiste un piano che dovrebbe concretamente portare alla smobilitazione del vecchio servizio entro un paio di anni: la prima fase sarà quella dello stop alle installazioni di linee tradizionali, mentre nel 2021 avrà inizio il vero e proprio smantellamento della rete fissa.

Protagonisti di questa svolta, l’Autorità francese delle Telecomunicazioni, Orange, Arcep e France Telecom: il prossimo lustro, secondo quanto anticipato da “Italia Oggi” qualche giorno fa, sarà all’insegna della trasformazione radicale del sistema di telefonia e probabilmente non solo nel Paese transalpino.

Circa un terzo di tutti i telefoni fissi, stando alle statistiche citate dalla stampa nazionale, dovrà scomparire entro i termini che saranno al più presto ufficializzati dalle autorità competenti.

(Copertura ADSL, Italia da prima a ultima: siamo davvero sulla strada giusta? Video)

Agli abbonati, ai sensi dei contratti vigenti in Francia, resta la garanzia di un preavviso di almeno 5 anni per la dismissione del servizio “Rtc” con immediato subentro della nuova linea basata sulla tecnologia di ultima generazione (connessione ad alta velocità via adsl o tramite fibra).

La strada intrapresa da uno dei Paesi leader dell’Europa potrebbe essere d’esempio in un futuro non lontano per il resto dell’Unione, Italia compresa, con importanti conseguenze sia a livello di reti domestiche che per le utenze commerciali chiamate ad adeguarsi al programmato switch off rispettandone tempi e modi.

Importanti e forse particolarmente onerosi gli interventi previsti nelle case in vista dell’abbandono a partire dal 2018 della linea di comunicazione classica, alla quale sono da sempre agganciati i sistemi di allarme per appartamento ed altri dispositivi di sicurezza più o meno avanzati.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017